.
Annunci online

  masaccio R/esistenza attiva nella pianura veneta
 
Diario
 


Endorso anca mi:



Disarmo unilaterale





Io sostengo

Rassegna stampa




Rassegna quotidiana (Camera dei Deputati)


L'amore è una motoslitta che corre all'impazzata nella tundra, poi improvvisamente fa una capriola e si ribalta bloccandoti sotto.
Di notte arrivano i lupi.

[Matt Groening]

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Disclaimer paraculo

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 7.03.2001.
L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.
Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a poderpopular[at]virgilio.it e saranno rimosse al più presto.


8 novembre 2005

Val di Susa

Non conosco questa valle, ma conosco le mie valli.
Una su tutte, quella del Vajont, che ha conosciuto bene il "progresso" del cemento e dell'acciaio.
Non conosco il progetto TAV, non conosco chi sta manifestando in Val di Susa. Ma conosco le decine di progetti di elettrodotti, antenne, autostrade che ho dovuto studiare per lavoro e politica.
Tutte le volte (tutte) chi protestava era additato come il contadino buzzurro che ostacola il progresso. Tutte le volte (tutte) il progetto devastatore dell'ambiente e della salute dei cittadini era sbandierato come l'unico possibile, se non si voleva escludere definitivamente il territorio dallo sviluppo garantito dalla modernità. Tutte le volte (tutte) appena ci si è messi a studiare la questione in modo serio e approfondito, si è scoperto che non era vero. Un'alternativa ecocompatibile esisteva tutte le volte (tutte). Solo che costava di più. Solo che riduceva i margini di profitto del costruttore. Solo che riduceva le occasioni di intervento (leggi: tangenti) dei suoi fiancheggiatori politici.
Per cui non ho alcun bisogno di mettermi a studiare la Val di Susa o il progetto TAV. Come direbbe Pasolini, io SO da che parte stare.

Sto dalla parte di chi difende la propria terra, contro gli alfieri di un progresso vecchio come il mondo, gli stessi che ora vorrebbero distruggere anche il Cansiglio, splendido e incontaminato altipiano a un tiro di schioppo da casa mia (e ancora più vicino a casa di Vetero).
Una foresta incontaminata, che si vorrebbe deturpare con tre enormi impianti sciistici. Come se non ne avessimo abbastanza da queste parti. Come se chi volesse sciare non avesse l'imbarazzo della scelta, da Cortina in su. Come se toccare il Cansiglio non fosse un'offesa alla memoria delle generazioni di contadini morti di fame, per non aver potuto  coltivare quella terra, o impiccati per aver toccato uno solo di quegli alberi, sacra riserva di legname per le navi della Serenissima. Come se non avesse già ferito abbastanza quella terra il rallestramento nazifascista contro la gloriosa divisione "Nanetti". Come se fosse davvero conveniente costruire impianti sciistici a mille metri, dove non nevica praticamente mai. Come se dal punto di vista turistico non rendesse di più un parco incontaminato che uno stupro ambientale. Come se non sapessimo che gli unici a guadagnarci sarebbero i costruttori, e i loro prezzolati fiancheggiatori politici. Come se il viadotto autostradale pochi chilometri più a valle non fosse un monumento al tangentismo berniniano, parte di un'autostrada Venezia-Monaco che si ferma prima di Longarone.

Questo progresso da anni '50. Questo progresso vecchio, quello di sempre.




permalink | inviato da il 8/11/2005 alle 0:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre        gennaio
 

 rubriche

Diario
Radici (nel senso di quello rosso)
Teatrino
Conventicola
Briciole
Mondo

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

Macchianera
Wittgenstein
Freddy Nietzsche
Sasaki Fujika
Spad
Mauro Biani
Carletto Darwin
Haramlik
Naufraghi a Galenzana
Guerilla Radio
Komsense
Soviet
WebRebelde
Reporters
Peacelink
Riccardo Orioles
La Brigata Lolli
Terrorpilots
Le suole delle scarpe
OneMoreBlog

Blog letto 79213 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom